Fatturazione elettronica: 854 milioni di documenti in cinque mesi

Un interessante articolo su La Repubblica di oggi, riporta i risultati dell'Osservatorio del Politecnico di Milano sui primi mesi dall'adozione della Fattura Elettronica fra privati: 

"Un primo bilancio "positivo" e numeri che indicano quanto sia ampia la mole di documenti che circola. A sei mesi dall’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica fra imprese e a pochi giorni dall’1 luglio 2019 – quando scadrà la moratoria e cambieranno i termini di emissione e le sanzioni in caso di invio tardivo al Sistema di Interscambio (SdI) - l'Osservatorio Fatturazione Elettronica & eCommerce B2b della School of Management del Politecnico di Milano ha definito "positivo" il bilancio della normativa.

Secondo i ricercatori, sono 854 milioni le fatture elettroniche rivolte a imprese (il 54%), PA (2%) e privati (44%) inviate fra l’1 gennaio e i primi di giugno1 da 3,2 milioni di partite Iva (il 64% delle imprese italiane, più dei 2,8 milioni di imprese soggette all’obbligo). Soltanto il 3% (25 milioni) delle fatture è stato scartato dal cervellone informatico centrale. Quasi due terzi delle fatture inviate provengono dai settori del commercio all’ingrosso e al dettaglio (28%), utility (19%) e servizi (17%). Più della metà delle fatture è stato inviato da aziende con sede in Lombardia (34%) e nel Lazio (22%), solo il 12% viene dall’area Sud e Isole."

Leggi l'articolo completo sul sito di Repubblica

Ancora problemi con la Fattura Elettronica?

Anche noi di Make It ci siamo attivati su questo fronte proponendo una soluzione completamente Open Source per la fattura elettronica. 

Una soluzione pratica, scalabile ed integrabile con la modalità di lavoro di qualsiasi azienda.

Con Make IT la Fattura Elettronica è Open Source

Scopri Zefiro Fat.E.

Contattaci per scoprire la soluzione per la Fattura Elettronica più adatta alla tua azienda